Vietato l'uso di Adblock su Youtube dal 10 dicembre 2019

A partire dal 10 dicembre 2019 non sarai più in grado di utilizzare Adblock su YouTube: l'annuncio arriva da Google stesso, che sta inviando una notifica agli utenti che accedono al suo servizio.

Per anni, YouTube ha consentito l'uso di Adblock, o software che potrebbe bypassare i contenuti pubblicitari, sulla sua piattaforma. Adesso però YouTube ha dichiarato guerra agli Adblocks e soprattutto agli utenti che li usano. In questo articolo vedremo che cosa ha stabilito Youtube in merito agli Adblock, quali rischi ci sono per gli utenti e come sventare il rischio di essere bannati da Youtube, secondo quanto riportato da techlapse.com 

Adbock su YouTube: dal 10 dicembre tutto cambia

Le nuove regole stabiliscono chiaramente che:

" YOUTUBE PUÒ IMPEDIRE L'ACCESSO SE RITIENE, NELLA SUA DIREZIONE ESCLUSIVA, CHE LA FORNITURA DEL SERVIZIO PER TE NON SIA PIÙ COMMERCIALMENTE PRATICABILE ".

Ciò significa che Google e YouTube si riservano il diritto non solo di escludere gli utenti dalla piattaforma di streaming video, ma anche di interrompere la fornitura di tutti i servizi. Che "commercialmente praticabile" indica lo stato degli utenti come prodotti di scambio: YouTube offre letteralmente miliardi di video gratuitamente, a parte i contenuti originali di YouTube che sono dietro una barriera di pedaggio (paywall).

Poiché nessun utente paga un centesimo, né YouTube né i suoi inserzionisti, è logico pensare che il prodotto da vendere siamo noi utenti. In cambio della visualizzazione di annunci pubblicitari, YouTube continua a fornire un servizio gratuito che altrimenti costerebbe decine se non centinaia di dollari all'anno.

È quindi logico pensare che gli Adblock su YouTube siano dannosi per la società da sradicare. Gli utenti, d'altra parte, cercano sempre di avere l'accesso più comodo e facile ai contenuti video.

La colpa dell'utilizzo di Adblock, tuttavia, è spesso da attribuire anche ai creatori di contenuti: non è possibile che in un video di 18 minuti ci siano 10 interruzioni pubblicitarie, inclusi i video pre-roll che vengono caricati prima ancora di guardarli il video.

Blocco degli annunci su YouTube: il rischio di divieto è reale?

Il rischio per gli utenti che continuano a utilizzare Adblock su YouTube è reale. La società può escludere liberamente gli account che tentano di eludere le nuove regole, utilizzando il software Adblock o le estensioni Adblock.

Il rischio relativo al divieto completo di altri servizi Google, come Gmail e Adsense, è meno probabile. Dobbiamo considerare che Google può sempre monetizzare i suoi utenti in altri modi e l'uso dei suoi servizi è fondamentale: se un utente viene totalmente bandito dall'utilizzo dei servizi di Google, è un prodotto perso per l'azienda Mountain View.

Pensiamo, ad esempio, alle ricerche che eseguiamo attraverso il motore di ricerca o alla pubblicità che mostriamo in Gmail e altre app di proprietà di Google che non sono YouTube. È difficile pensare che Google possa vietare agli utenti tutti i suoi servizi perché hanno scoperto di utilizzare Adblock su YouTube, ma ovviamente non è un'ipotesi essere esclusi a priori. Le principali fonti di entrate per Google e Alphabet derivano dalla pubblicità sul motore di ricerca e YouTube: un utente che non è " commercialmente praticabile " è un utente inutile.

Ti potrebbe anche interessare: Youtube disattiva i commenti ai video con i bambini

Divieto Adblock su Youtube: come evitare di essere bannati su YouTube

Dal 10 dicembre ti consigliamo quindi di eliminare qualsiasi rischio semplicemente non utilizzando più alcun servizio Adblock durante la navigazione dei contenuti della piattaforma YouTube.

Un esempio sono le centinaia di blocchi di annunci di YouTube installati come estensioni del browser, come:

  • Adblock
  • Adblock Plus
  • Blocco pubblicità per Chrome
  • Ghostery
  • uBlock
  • Smart Popup Blocker

Poi ci sono quei servizi Adblock a pagamento che promettono anonimato e sicurezza completi, come AdFender , che ti consente di navigare attraverso la rete Tor e bloccare gli annunci video, anche su YouTube.

Ovviamente non ci sono solo Adblock per YouTube su PC, ma anche per smartphone. Forse il più famoso è AdAway, una soluzione molto popolare tra gli utenti Android ma che richiede i permessi di root.

Sia che utilizzi un'estensione del browser, come Adblock per Chrome o Firefox, un'applicazione su uno smartphone o un client desktop, il nostro consiglio è di non utilizzarli per rimuovere la pubblicità da YouTube.

Se non vuoi rischiare il divieto dopo il 10 dicembre per l'utilizzo dei bloccaggi degli annunci su YouTube, il nostro consiglio è di disabilitarli completamente quando guardi i video o li rimuovi completamente dal tuo PC.

Ti potrebbe anche interessare: Youtube, film gratuiti con annunci AD

 

Hanno parlato di noi

adnkronos logo yahoo libero tiscali sanremo news

Scarica la rassegna stampa

Acquistare fan pagina Facebook Servizi di marketing e SEO professionale Aumenta le visualizzazione dei tuoi video e canali Youtube Realizzazione siti web Joomla professionali Acquista followers per il tuo profilo Instagram 
Rivendi servizi di marketing di alta qualità playspotify Servizi di social media marketing professionali Vendita Fan Facebook Italiani e Reali sviluppo siti web wordpress