Gli errori da evitare se si vuole avere successo su Youtube

Quando ci si iscrive a Youtube lo si fa con la speranza di sfondare e diventare famosi, ma bisogna tenere in considerazione diversi fattori, come quello dell’enorme concorrenza, per cui riuscire a farsi notare non è così semplice come si pensa.

Sono in tanti i youtuber che vogliono aumentare le visualizzazioni Youtube e gli iscritti al proprio canale, ma spesso commettono errori, anche banali, che portano al risultato opposto.

Hai aperto un canale su Youtube ma non riesci ad avere il successo che ti aspettavi? Alcuni errori, a volte banali, possono penalizzare l'intero lavoro, scopriamo cosa è meglio non fare.

In questa guida vedremo quali sono gli errori da evitare se si vuole avere successo su Youtube e raccogliere consensi e iscritti al proprio canale.

Avere un programma di pubblicazione

È importante avere un piano di programmazione della pubblicazione dei contenuti, ci sono canali che pubblicano tantissimi video ogni giorno, altri che si riducono a un paio all’anno, siamo a due estremi che non portano nessun tipo di beneficio.

Infatti, caricare troppi video non va bene, perché gli iscritti si ritrovano la home intasata dai contenuti e molti potrebbero decidere di rimuovere l’iscrizione al canale, inoltre, fare una un numero così elevato di video potrebbe far diminuire la qualità dei contenuti e degli argomenti trattati.

Dall’altra parte, fare solo un paio di video all’anno non aiuta a fidelizzare il pubblico e a costruirsi una rete di iscritti, perché le persone si dimenticheranno dell’esistenza del canale.

La soluzione giusta? Sta nel mezzo, come per tutte le cose. Non ci sono numeri precisi, molto dipende dal format, la cosa importante è non rinunciare mai alla qualità, più i video sono belli e più vengono apprezzati, un paio a settimana potrebbe essere la scelta giusta.

Scegliere un nome convincente e di impatto

Molti non ci danno la giusta importanza, ma scegliere il nome per il proprio canale Youtube è fondamentale, perché quella parola verrà associata al progetto, alla viso del creatore e ai video che saranno caricati.

Per cui, prima di aprire un canale, è bene pensare accuratamente al nickname da proporre al potenziale pubblico, cercando di trovare la parola che riassuma al meglio l’argomento principale del proprio progetto.

Dovrà essere un nome che gli utenti ricorderanno facilmente e che assoceranno subito al canale quando vedranno caricato un nuovo video.

La qualità dei video

La qualità dei video è fondamentale se si desidera che il pubblico apprezzi i contenuti pubblicati, infatti, uno dei principali successi è l’esperienza utente, si può anche realizzare un video interessante ma se non si capisce e non si vede bene, non servirà a molto.

Per cui, bisogna equipaggiarsi con delle attrezzature di qualità, va bene anche una normale telecamera in HD, che ha una risoluzione migliore.

Originalità dei contenuti

Nonostante l’impegno e la costanza nel pubblicare i video, non riuscite ad aumentare le visualizzazioni e gli iscritti a Youtube? Se trattate un determinato argomento e lo fate esattamente come fanno gli altri, perché una persona dovrebbe guardare proprio il vostro?

Se proprio non avete idee nuove, potete provare a guardare qualche format estero e prendere spunto, da cui provare poi a realizzare qualcosa di totalmente vostro.

Dare un impatto visivo al vostro brand

Pensate al vostro canale come fosse un brand, deve essere qualcosa di riconoscibile, in qualunque contesto, che sia su Youtube o su altri social network, ma anche un eventuale volantino o gadget, per cui largo alla fantasia, scegliendo dei font e dei colori che stiano bene tra loro, cerca uno stile e resta sempre coerente.

Per cui bisogna scegliere una copertina e utilizzarla su tutti i canali che si hanno a disposizione, solo così gli utenti riusciranno, nel tempo, ad associare ai contenuti il tuo brand.

Scelta dell’argomento

Esistono molti canali Youtube generalisti, che realizzano video di vario genere, trattando un po’ di tutto, dalla cronaca, allo sport, al cinema  e così via… Molti pensano che potrebbe essere una scelta utile per attirare pubblico di vari settori, in realtà si corre il rischio di essere molto dispersivi, su Youtube ci sono tantissimi canali del genere, per cui la soluzione migliore è scegliere un solo argomento e trattarlo, col tempo si diventerà un punto di riferimento in quel specifico settore con più possibile di successo.

Anche gli altri social sono importanti, Facebook in particolare

Facebook e tutti gli altri social network sono dei mezzi molto potenti per dare visibilità al canale Youtube, per questo motivo bisogna essere in grado di utilizzarli al meglio e sfruttarne al massimo le potenzialità.

Gestire una pagina Facebook non è molto difficile, ma ci sono alcune cose da sapere, in particolare, parliamo di EdgeRank, cos’è? Si tratta dell’algoritmo di Facebook che fa in modo che la portata dei contenuti non sia uguale a quella dei fan della pagina, parliamo di percentuali che vanno dal 3% al 15%, serve anche per evitare che nella home ci siano troppi contenuti uguali.

Per cui, se si vuole maggiore visibilità bisogna far aumentare l’Edgerank, per farlo si deve invogliare i fan ad interagire con i post, sembra troppo difficile?

In realtà non lo è, segui questi consigli:

  • Non postare troppi link
  • Pubblicate foto e video inediti
  • Scrivi qualcosa di divertente
  • Riporta qualche notizia
  • Avvia dei sondaggi

Perché evitare di postare troppi link? Perché solitamente non ottengono molta interazione ed abbassano la portata, per cui meglio puntare su altri tipi di contenuti, lo scopo è quello di ottenere tantissimi like e condivisioni.

Con questa pratica, si avrà maggiore visibilità su Facebook e quando verrà condiviso un link di un video da Youtube, verrà visto da più persone.

Vuoi saperne di più su come aumentare le visualizzazioni Youtube?

Leggi anche: Come aumentare le visualizzazioni Youtube

Tags: guida youtube, consigli youtube