Acquistare mi piace Youtube e altri metodi per farsi notare

Quado si apre un canale Youtube si fa subito i conti con la difficoltà di ottenere iscritti, visualizzazioni e mi piace sui video, sulla famosa piattaforma di Google c’è molta concorrenza e riuscire ad emergere e attirare l’attenzione degli utenti può essere una vera impresa.

Per questo motivo abbiamo deciso di darvi alcuni consigli utiliper farvi notare e portare iscritti e mi piace sui vostri contenuti, parleremo dei comportamenti e delle strategie migliori e poi di come acquistare mi piace Youtube e se questa tecnica è davvero efficace.

Produrre molti video  

Non bisogna limitarsi a fare un video ogni tanto, quando ci si sente ispirati è il momento giusto per registrarne uno, i risultati si vedono dopo aver caricato un centinaio di video.

La cosa importante è utilizzare degli strumenti di qualità per produrre i video ed offrire agli utenti quello che vogliono vedere, cercando di rimanere coerente e mantenere sempre lo stesso stile e argomenti.

Avere una scaletta ben precisa durante il video

Per quanto il più delle volte l’improvvisazione può essere una cosa positiva, c’è anche chi può avere difficoltà a seguire un filo logico o a mantenere un discorso per un lungo periodo di tempo, per questo motivo organizzarsi una scaletta da seguire durante la registrazione è un’ottima cosa.

Cosa c’entra con il farsi notare? Avere una buona organizzazione aumenta la qualità del video prodotto, di conseguenza, gli utenti possono restare piacevolmente colpiti dal contenuto e decidere di condividere il video, aumentandone la visibilità e le visualizzazioni.

Individuare la propria nicchia ed essere coerente

Anche questo discorso rientra nella qualità dei contenuti, se si decide di aprire un canale generico, per esempio, si potrebbe avere più difficoltà ad avere dei riscontri positivi su tutti i video pubblicati.

Se avete 10.000 iscritti su un canale generico e pubblicate un video comico, questo potrebbe interessare a 1.000 utenti soltanto, di conseguenza, il successo di quel contenuto è molto incerto, nonché limitato.

Se, invece, si decide di trattare un argomento specifico, anche avere solo 1.000 iscritti, ma tutti interessati, contribuisce in modo positivo alla diffusione e al successo del canale, perché tutti quegli utenti saranno attivi, guarderanno il vide, interagiranno con mi piace e commenti e contribuiranno alla sua diffuse, mediante condivisione.

La qualità conta sempre

Non solo qualità nei contenuti ma anche qualità nella registrazione del video, oggi è d’obbligo fare video in qualità HD o Full HD (1080p, cioè 1920×1080 pixel), anche perché bisogna pensare al futuro e questa definizione, tra qualche anno, sarà quella più accettabile.

Imparare a usare i programmi di video editing

Fare dei video da caricare su Youtube non vuol dire solo mettersi davanti a una videocamera e registrare, bisogna anche fare un lavoro di editing attraverso dei programmi appositi per sistemare le varie parti del video e poi esportarli nel formato migliore.

Non essere insistenti con gli utenti di Youtube

Youtube non è una gara e soprattutto non è uno strumento con cui stressare gli utenti, cercare in tutti i modi di farli iscrivere o fare altre azioni può essere controproducente.

È bene ricordare ogni tanto che c’è la possibilità di iscriversi al canale o invitare alla condivisione, magari tramite call to action, ma bisogna evitare di essere invadenti o insistenti, se il contenuto colpirà in positivo, le iscrizioni e le condivisioni verranno da sole.

Promozione e contest

I contest a premi sono un grandissimo aiuto per farsi pubblicità e far diffondere velocemente i propri contenuti, inoltre, portano tante iscrizioni e commenti, per cui il consiglio è quello di mettere in palio degli oggetti e fare le spedizioni alla fine del concorso.

Inoltre, Youtube è una grande community di cui bisogna far parte attivamente, cercate di interagire anche su altri canali ma non solo, usati altri sistemi di diffusione come forum e social network.

Interagire con la propria community

Che i video piacciano o meno, gli utenti spesso lasciano dei commenti a cui bisogna rispondere, mostrarsi attivi e interagire con la propria community è una cosa fondamentale e positiva.

Bisogna saper accettare le critiche, comprendere le motivazioni e le esigenze degli utenti e rispondere in modo da mostrarsi aperti e soddisfare i loro dubbi e perplessità.

Acquistare mi piace Youtube

Arriviamo a un punto molto importante, quello dell’acquisto di Mi piace su Youtube, una tecnica che molte persone sconsigliano ma che, se fatta con criterio, può portare a risultati positivi.

C’è da fare una grande distinzione sul tipo di servizio che si utilizza per acquistare mi piace Youtube: ci sono tanti siti web che offrono servizi di incremento iscritti e mi piace, alcuni offrono dei pacchetti di utenti reali, altri parlano di incremento del contatore.

L’incremento di iscritti e mi piace con utenti reali è esattamente quello di cui si ha bisogno per aumentare le potenzialità del canale, soprattutto, se sono specifici per la nicchia di appartenenza.

Acquistare un pacchetto di mi piace per un video, per esempio, con un numero di utenti che sono interessati a quel tipo di contenuto, porterà a un risultato molto efficace, poiché le interazioni saranno spontanee, così come la diffusione sulla piattaforma.

Se invece, il servizio offerto non è altro che un incremento visuale del contatore delle views del video, i risultati che si ottengono sono quasi nulli: che senso ha mostrare un numero elevato di visualizzazioni se poi effettivamente quelle visualizzazioni non ci sono state?

Per far crescere il canale c’è bisogno di utenti reali e interessati alla propria nicchia, per cui, se si acquista un servizio serio e valido, allora questo metodo può essere molto utile e contribuire al successo.

Leggi anche: Comprare iscritti Youtube, consigli per scegliere il servizio migliore

Come eliminare video da Youtube

Forse lo avete fatto per gioco, dopo aver aperto un canale Youtube che eravate sicuri nessuno avrebbe visualizzato, avete deciso di caricare qualche video di prova di cui poi vi siete pentiti. Le visualizzazioni iniziano ad arrivare e volete dedicarvi di più alla cura del canale ma, per farlo dovete anche rimuovere i video caricati e non sapete come fare.

Nessun problema, in questa guida vi spiegheremo come eliminare video da Youtube da computer e da dispositivi mobili come smartphone e tablet, inoltre, scopriremo come rendere il video completamente invisibile al pubblico.

Le procedure che seguiranno sono molto semplici, basta qualche minuto per portarle al termine ed eliminare definitivamente video da Youtube.

COME ELIMINARE VIDEO DAL PROPRIO CANALE YOUTUBE DA QUALSIASI DISPOSITIVO

Dovrete dover rimuovere urgentemente un video dal vostro canale Youtube, se siete davanti al computer l’operazione potrebbe sembrare abbastanza semplice, ma potrebbero venirvi dei dubbi sul come fare dal vostro dispositivo mobile, in realtà il procedimento è altrettanto facile da eseguire.

1 ) Eliminare video Youtube da computer

Per eliminare un video dal canale Youtube bisogna collegarsi alla pagina principale del portale e accedere con il proprio account, dopodiché, in alto a destra selezionare la voce Creator Studiodal menu che appare cliccando sull’icona a omino.

Selezionando la voce Gestione Video presente a sinistra c’è un elenco di tutti i video caricati sul canale Youtube, individuare quello da eliminare e pigiare sull’icona della freccia rivolga verso il basso e selezionare la voce Elimina che compare e cliccare su Elimina per cancellare il filmato definitivamente.

Se avete bisogno di cancellare più video e non volete ripetere l’operazione più volte, potete fare la rimozione multipla, per farlo basta andare su Creator Studio, e apporre la spunta vicino ai video da cancellare.

Nella finestra appare il messaggio Eliminare definitivamente [n] video? Confermare cliccando su Elimina, oppure, pigiare sul pulsante Annulla nel caso ci avreste ripensato.

2 ) Segnalare un video da eliminare a Youtube

Questione diversa se avete visto un video che non vi piace su Youtube, dovete sapere che non potete eliminarlo da solo ma dovrete inviare una segnalazione alla piattaforma che analizzerà il video

Se, invece, hai visto un video che a tuo parare non dovrebbe essere su YouTube, devi sapere che non puoi cancellarlo in autonomia ma puoi inviare una segnalazione a YouTube che analizzerà il video in questione e deciderà se rimuoverlo o meno.

È possibile segnalarlo cliccando sull’icona dei tre puntini collocato sotto il player e selezionare la voce Segnala, poi scegliere una delle voci tra:

  • Contenuti di natura sessuale
  • Contenuti violenti o ripugnanti
  • Contenuti offensivi o che incitano all’odio
  • Azioni dannose e pericolose
  • Abusi su minori
  • Promuove il terrorismo
  • Spam o ingannevole
  • Non rispetta i miei diritti

Dopo aver scelto la motivazione della segnalazione per invitare Youtube ad eliminare il contenuto, dare conferma, è possibile anche dare ulteriori motivazioni nel campo Fornisci ulteriori dettagli e pigiare su Segnala e Chiudi.

3 ) Eliminare video Youtube da smartphone e tablet

Se desiderate rimuovere un video da Youtube da smartphone e tablet la prima cosa da fare, se non lo avete ancora fatto, è quella di scaricare l’applicazione Youtube, disponibile per Android e iOS.

Dopo averla scaricata e installata, bisogna effettuare il login e accedere al proprio account Google, successivamente, fare tap sulla foto in alto a destra e scegliere la voce Video presente nel menu in alto, individuare il proprio interesse e fare un tap sull’icona dei tre puntini verticali, poi selezionare Elimina e cliccare su Okper confermare l’eliminazione.

Anche da smartphone e tablet è possibile fare la richiesta per segnalare un video che desideriamo far rimuovere da Youtube,a procedura è molto simile a quella che si esegue da computer.

Accedere al player del video, selezionare l’icona coi tre puntini in alto a destra e scegliere Segnala, poi indicare il motivo di tale segnalazione e dare conferma.

4) Come rendere invisibili i video su Youtube

È chiaro che una volta eliminato un video da Youtube non è più possibile recuperare poiché questo verrà cancellato definitivamente dalla piattaforma, non potrà nemmeno essere ripreso in caso di ripensamenti.

Se non volete attuare una soluzione tanto drastica come la cancellazione del video, potete pensare di rendere privati alcuni contenuti.

Selezionare la voce Creator Studio, scegliere la voce Gestione videopresente nella barra laterale a sinistra e poi su Modifica sul video di interesse.

Se si sta utilizzando l’app di Youtube da dispositivo mobile, bisogna fare un tap sulla propria foto e poi su Il mio canale > Video > 3 puntini verticali > Scegliere il video> Modifica.

Fare un tap sull’opzione Pubblica e selezionare la voce Privato e poi Salva, in caso di più video si possono selezionare e poi pigiare su Azioni in alto e scegliere Privati, dopodiché spuntare la voce Sono Consapevole e dare conferma.

Da questo momento in poi tutti i video selezionati e impostati sulla privacy Privato non saranno visibili agli utenti; a differenza dell’eliminazione definitiva, è possibile mostrare nuovamente i video su Youtube, semplicemente ripetendo l’operazione appena illustrata ma scegliendo la voce “Pubblico”.

Leggi anche: Come iscriversi a Youtube e caricare il primo video

Come migliorare il ranking dei video Youtube

Se si vuole avere successo sui social network bisogna essere in grado di distinguersi, questo vale per Facebook, Instagram, Twitter e Youtube, i video hanno un ruolo sempre più importante ma la concorrenza in questo settore aumenta, anche grazie al responso positivo dato dagli utenti.

Secondo alcuni dati, pare che i contenuti video siano quelli più visti e apprezzati dall’utenza presente sui social network, motivo per il quale bisogna trovare il modo per imporsi sulla concorrenza e far risaltare i propri contenuti.

Sugli altri social è possibile raggiungere un numero elevato di utenti attraverso una buona strategia di social media marketing, ma su Youtube è disponibile un ulteriore fattore che influenza l’andamento dei contenuti: il SEO.

Per questo motivo abbiamo deciso di darvi qualche buon consiglio per aumentare il ranking su Youtube, facendo in modo che gli utenti trovino i vostri video con maggiore facilità.

Da questa premessa è chiaro che è possibile migliorare il posizionamento di un video su Youtube attraverso delle tecniche SEO, ma questo non vuol dire che il contenuto sia meno importante, se è di scarsa qualità, difficilmente riuscirà a diventare virale e ottenere successo.

Per cui bisogna impegnarsi per creare dei video interessanti e unici che riescano a intrattenere e interessare il pubblico, quindi è essenziale studiare attentamente il proprio target e proporre temi attinenti alle loro necessità.

Leggi anche: Youtube Seo: trucchi per aumentare views dei video

I fattori di ranking

Youtube è un motore di ricerca, di conseguenza la scelta di parole chiave adatte ai propri video risulta fondamentale, per questo motivo bisogna agire nella ricerca di quest’ultime anche ricorrendo a dei tool appositi.

Le keyword rilevanti vanno inserite nel:

  1. Nome del file: non incide moltissimo sul ranking ma si consiglia sempre si inserirle nel nome del video
  2. Titolo: si tratta dell’elemento più importante per l’ottimizzazione SEO del video
  3. Descrizione: fattore importante per il ranking perché spiega agli utenti gli argomenti trattati nel video, bisogna tener conto del set di keyword e inserire anche link esterni alla pagina o ad altri account social media.
  4. Tag: in termini di ricerca aiutano a trovare il video, per cui dovrebbero essere inserite le parole chiave scelte.

Altri fattori che incidono sul ranking sono l’inserimento di un file di trascrizione in cui è possibile inserire sottotitoli, la qualità del video e l’anzianità del video stesso, ovvero, da quanto tempo è stato inerito.

Rilevanti sono anche le osservazioni sotto forma di overlay, fumetti o pop-up e la thumbnail di anteprima del video, quest’ultima è molto importante per un buon clic rate, per cui va scelta in maniera mirata e con criterio, non bisogna accontentarsi di una a caso.

Ottimizzare il canale

Avere un canale ben strutturato che presenta una playlist di video con un testo sostanzioso è sicuramente utile per rafforzare la stima e la fedeltà degli utenti che visitano il canale.

Sono importanti il numero di visite del video e del canale, da quanto tempo è stato aperto e il numero di iscritti ad esso; l’amministrazione del canale è uno strumento potentissimo, in grado di influenzare positivamente il ranking, caricando costantemente nuovi video contestualizzati agli argomenti che si trattano.

Diffusione off-page

Un video può essere diffuso anche fuori dalla piattaforma, motivo per il quale bisogna generare link esterni che indicano al canale o a dei video specifici da diffondere su altri social network e portali.

L’integrazione di un video o una playlist ad un sito web o un blog ha un ruolo importante, poiché più sono autorevoli i siti che implementano il contenuto o lo linkano e maggiori effetti positivi si avranno sul proprio ranking Youtube.

Inoltre, se si decide di pubblicare il link del video di Youtube su altri social network come Facebook e Twitter, si otterrà maggiore visibilità a un aumento delle visualizzazioni Youtube.

Cosa guarda Youtube?

Ci sono dei segnali sociali che Youtube osserva per capire se un video è di qualità, per esempio, il numero di visite, la popolarità, le reazioni.

Inoltre, incidono sul ranking la frequenza in cui gli utenti guardano il video e per quanto tempo lo guardano, ha nettamente più importanza avere un numero di utenti che arriva fino alla fine, poiché è un ulteriore segnale ce il contenuto è interessante e di qualità.

Le reazioni degli utenti che vengono prese in considerazione per il ranking Youtube sono:

  • Numero di commenti
  • Reazioni ai commenti
  • Numero di pollici in su
  • Rapporto tra valutazioni positive e negative
  • Parole chiave usate nei commenti
  • Numero di utenti che hanno aggiunto il video nei preferiti o in una playlist

 Inoltre, se si vogliono stimolare le reazioni degli utenti bisogna prendere parte alle discussioni, rispondere ai loro messaggi, interagire in modo costruttivo, scrivendo commenti di risposta.

Aumentare le visualizzazioni Youtube

Oltre all’ottimizzazione SEO dei video inseriti e alle strategie off-site mirate al raggiungimento degli obiettivi di incremento views e iscritti al canale, è possibile anche utilizzare un servizio di incremento visualizzazioni Youtube come quello offerto sul nostro sito.

Si tratta di iscritti e visualizzazioni reali che incidono positivamente sulla diffusione dei contenuti e del canale, acquistare un pacchetto, soprattutto se il canale è stato aperto da poco, permette di farlo conoscere più rapidamente.

Ma anche acquistarlo per rafforzare il numero di iscritti al proprio canale Youtube è una strategia vincente, poiché nuovi utenti interessati agli argomenti trattati, permetteranno una rapida diffusione dei contenuti a un pubblico diverso, che non si era mai raggiunto prima.

Leggi anche: SEO video Youtube, le cose da fare per avere più visualizzazioni

Come ottimizzare il profilo Youtube e aumentare le visualizzazioni

Chi ha un profilo Youtube spesso tralascia l’importanza di fare un’ottimizzazione adeguata, un punto di partenza da non sottovalutare se si vuole avere successo sulla piattaforma e aumentare le visualizzazioni in poco tempo.

Ottimizzare il profilo Youtube è un punto di partenza fondamentale se si vuole crescere con il content marketing dei video e ottenere risultati migliori nel minor tempo possibile, in particolare, soprattutto se si utilizzano anche altre piattaforme social su cui pubblicare i contenuti video.

Prima di lanciarvi su tutte le piattaforme social e far conoscere a un pubblico più ampio i vostri contenuti, vi consigliamo di seguire i consigli che stiamo per darvi per ottimizzare il canale Youtube e ottenere più visualizzazioni.

 LE COSE DA FARE PER OTTIMIZZARE IL CANALE YOUTUBE E INCREMENTARE LE VISUALIZZAZIONI

Premettiamo che tutti i consigli sono una sorta di spinta iniziale, si tratta di tutto che bisogna fare di base per avere successo con Youtube e aumentare le visualizzazioni; ricordiamo che la qualità dei contenuti e la costanza nel pubblicarli fanno sempre la differenza.

1) AVERE UN PROGETTO BEN DEFINITO

Il canale di Youtube deve rispecchiare l’idea e il progetto che si vuole sviluppare, basta poco per personalizzarlo grazie alla possibilità di comporre la pagina iniziale sfruttando dei modulicon contenuti differenti.

Per esempio, inserire playlist e video in evidenza, oppure, video di altre persone della stessa nicchia o che in qualche modo trasmettono lo stesso messaggio del tuo progetto.

2) SCELTA DEL NOME DEL CANALE E URL PERSONALIZZATO

Prima di partire con un canale bisogna dare un nome al profilo Youtube che deve rispecchiare il brand insieme ad un URL personalizzato, magari creando un permalink con le parole usate per dare il nome al canale.

Al momento dell’apertura del canale bisogna compilare tutti i campi necessari in modo da renderlo riconoscibile e più facilmente rintracciabile, senza dimenticare i profili social e il link del sito web di riferimento.

La copertina del canale è fondamentale, va curata nei minimi particolari poiché è la prima cosa che gli utenti noteranno una volta entrati.

3) REALIZZARE LA COPERTINA

L’immagine di copertina, quindi, deve essere in grado di colpire positivamente il pubblico e comunicare i punti essenziali della propria attività, deve avere dei colori e delle linee che rispecchiano il brand, rendere il progetto facilmente riconoscibile.

Inoltre, è possibile organizzare completamente la struttura del canale inserendo messaggi, headline, call to action,insomma, qualsiasi elemento che possa invogliare e migliorare l’esperienza utente.

Per realizzare una copertina accattivante ci si può affidare a qualche programma di grafica come Adobe Photoshop.

4) ORGANIZZARE LA STRUTTURA DEL CANALE

Come accennato, bisogna dare una certa struttura al canale in modo da renderlo facilmente consultabile e piacevole agli occhi di chi lo guarda, per farlo si devono sfruttare al meglio i moduli a disposizione inserendo in un certo ordine, i video caricati e popolari, i contenuti dal vivo, i live stream in programma, le attività recenti, i canali a cui si è iscritti e delle playlist.

5) OTTIMIZZARE IL PROFILO

Per ottimizzare il profilo bisogna ragionare in modo che soddisfi le domande delle persone, il canale deve diventare un punto di riferimento per coloro che hanno bisogno di informazioni in quel settore.

Le cose da fare sono:

  • Cambiare immagine del profilo Youtube: usare un’icona riconoscibile che può fare la differenza, un avatar che rappresenti la propria presenza sui social e che resti impressa.
  • Creare delle anteprime video seguendo uno stile ben definito: i contenuti devono avere una certa coerenza ed essere allineati graficamente in modo da attirare l’attenzione sul lavoro caricato online.
  • Ottimizzare le copertine dei video: oltre ad essere importante per l’aspetto estetico, lo è per il posizionamento SEO del video stesso che viene influenzato in modo indiretto dal comportamento del pubblico sul contenuto, dalle visite ricevute e dai click.

Il tempo di permanenza su un video è molto importante, quindi, è fondamentale concentrarsi moltissimo sulla quantità del contenuto proposto, ma prima di tutto bisogna creare le condizioni ottimali in cui andare a fare le proprie proposte creative.

6) AUMENTO VISUALIZZAZIONI YOUTUBE

L’ottimizzazione del profilo Youtube, oltre, a portare qualità e una proposta commercialmente più seria e credibile, incide anche sul numero di visualizzazioni che si riescono ad ottenere, perché?

Avere un canale ottimizzato in ogni sua parte e dei video di qualità eccellente ben realizzati e pubblicati senza tralasciare nessun aspetto SEO, quindi pubblicati con estrema cura nella scelta di titolo, descrizione, tag e quant’altro, porta ad un aumento delle visualizzazioni Youtube sui video.

Contenuti di buona qualità e ottimizzati, un canale ben strutturato, non solo invoglia gli utenti a iscriversi e a visualizzare i video, ma permette al canale stesso di essere ben valutato dalla piattaforma che può decidere di premiarlo dandogli maggiore visibilità.

Se avete aperto un canale Youtube da poco, oltre questi consigli, vi suggeriamo di provare il nostro servizio di aumento visualizzazioni Youtube, si tratta di utenti reali e non di bot, che interagiscono sul video creando visualizzazioni e interazioni.

Si tratta di un buon sistema da cui partire che può aiutare soprattutto i nuovi canali a farsi conoscere rapidamente partendo fin da subito con un numero di visualizzazioni importanti, per poi continuare a lavorare sui vari aspetti e crearsi un pubblico fedele.

Leggi anche:

Trucchi per sfruttare le potenzialità di Youtube

Ottieni iscritti Youtube velocemente con questi utilissimi consigli

Come proteggere la privacy su Youtube

Gli utenti che utilizzano quotidianamente pc, smartphone e tablet sono molto attenti alla privacy e alla sicurezza dei dati quando si tratta di applicazioni come Facebook e Instagram, ma anche altri profili social come quello di Youtube merita particolare attenzione sotto questo aspetto.

Infatti, la privacy online non è di certo un’esclusiva di Facebook ma anche di tutti gli altri servizi web e social network che possono mettere a repentaglio la privacy e le informazioni personali di chi naviga.

Ogni giorno utilizziamo Youtube con serenità ma la verità è che è in grado di raccogliere tutte le informazioni necessarie per conoscere i gusti personali e le preferenze, per questo motivo è importante controllare le impostazioni della privacy dell’account Youtube e verificare che non ci siano delle violazioni indesiderate.

Verifica delle impostazioni sulla privacy Youtube

La prima cosa da fare è quella di collegarsi al proprio account Youtube e controllare che il livello di protezione sia sufficiente, per farlo bisogna cliccare sulla foto profilo e poi su Impostazioni Youtube e Impostazioni Privacy Youtube.

Selezionare la voce Privacye scegliere le opzioni che si preferiscono, nel caso si desidera avere un profilo inaccessibile bisognerà spuntare tutte le opzioni messe a disposizione.

Gli account connessi a Youtube

Se l’utente ha dato il consenso, Youtube è in grado di interagire con altri social network come Facebook e Twittere non solo. La decisione di collegare altri social network a Youtube facilita la condivisione dei video preferiti ma ha alcuni aspetti negativi, ogni condivisione verrà resa pubblica e sarà visibile a qualunque amico o follower, ma se volessimo evitarlo?

In realtà è molto semplice, basta entrare nella sezione Account Collegati, ci verrà mostrata una schermata in cui decidere come e se collegare i vari profili social; dopo aver collegato Facebook e Twitter, sarà possibile decidere cosa condividere in automatico spuntando le voci presenti, in questo modo si ha la possibilità di controllare le pubblicazioni e non mostrare tutti i contenuti condivisi.

Per esempio, caso si spunti la casella Carico un video,ogni qualvolta che verrà caricato un video sul proprio canale Youtube, questo sarà condiviso in automatico su Facebook e Twitter.

Come gestire i video

Se avete aperto un canale e all’interno ci sono diversi video pubblicati, dovete sapere che Youtube permette all’utente di impostare livelli di privacy diversi per ogni singolo video.

Le opzioni a disposizione sono tre: Pubblico, privato e Non in elenco, ma cosa vuol dire?

Un video pubblico è visibile a tutti, anche a coloro che non sono iscritti al canale Youtube e potrà essere trovato con una semplice ricerca sul web, sia all’interno della piattaforma che attraverso un motore di ricerca; un video privato viene mostrato solo a una cerchia ristretta e non verrà mostrato sui motori di ricerca; un video non in elenco sarà visibile solo agli utenti che conoscono il link diretto al contenuto.

Se avete già caricato dei video e volete cambiare la loro impostazioni della privacy, dovrete cliccare sulla foto del profilo, poi sulla voce Gestione Video e aspettare che tutti i contenuti vengano caricati.

Sotto la miniatura del video scelto, cliccare su Modificae nella pagina che si carica, selezionare la voce Impostazioni Privacy, Youtube da poi la possibilità di scegliere una delle tre opzioni disponibili.

Effettuare ricerche “anonime”

Youtube e Google utilizzano la cronologia delle ricerche effettuate per mostrare risultati di ricerca attinenti ai propri gusti e preferenze, il che vuol dire che le piattaforme conservano nel loro database tutti i video visualizzati e le informazioni personali del singolo utente.

Per evitare che Youtube memorizzi ogni nostra azione, cliccare sulla foto profilo e poi su Gestione Video, nella colonna di sinistra scegliere la voce Cronologia delle ricerche.

In questa finestra è possibile scegliere se cancellare alcuni risultati o tutta la cronologia, cliccando su Cancella tutta la cronologia delle ricerche, mentre se si opta per Sospendi cronologia delle ricerche, si impedirà a Youtube di accumulare ancora ulteriori informazioni sulle nostre preferenze, rendendo ogni movimento sulla piattaforma, completamente “anonimo”.

L’aspetto negativo di questa scelta? Dopo averla attuata non si potrà godere della precisione con cui Youtube mostrata i contenuti di interesse, cancellando la “memoria”, la piattaforma non saprà che tipo di video si preferiscono, mostrandoli random.

Impostazioni della privacy del profilo

Infine, passiamo al profilo, Youtube permette all’utente di visualizzarlo come se si fosse un visitatore, in questo modo è possibile vedere cosa gli utenti esterni vedono di noi, comprese le condivisioni che facciamo.

Per accedere a questa possibilità bisogna cliccare sulla foto profilo, poi sulle Impostazioni e sul pulsante Visualizza come pubblico, dopo pochi secondi vedremo come il nostro profilo viene visualizzato da un normale utente.

Questa funzionalità è molto interessante, perché ci permette di conoscere ogni aspetto legato alla privacy del nostro profilo, sapere cosa gli utenti vedono di noi ci aiuta a capire quali interventi attuare per migliorare il livello di protezione dei nostri dati personali e della privacy.

Youtube è un social network e come tale, al momento della registrazione, attua le impostazioni base che servono per rendere il proprio profilo disponibile alla condivisione con gli altri utenti, per questo motivo, dopo l’iscrizione, è sempre consigliabile perdere qualche minuto tra le varie impostazioni della privacy e controllare che non ci siano attive opzioni non in linea con le nostre preferenze.

Leggi anche: Come iscriversi a Youtube e caricare il primo video

Come utilizzare Youtube per il proprio business aziendale

Youtube è il terzo sito al mondo più visitato dopo Google e Facebook, si tratta di una piattaforma di video sharing molto utilizzata per condividere contenuti multimediali, ogni giorno vengono aperti centinaia di nuovi canali, che diventano per molti, fonte di guadagno.

Youtube è spesso tenuto fuori dalle strategie di marketing, eppure, rappresenta una delle risorse più preziose per gli operatori di marketing, basti pensare al grande successo ottenuto da Instagram e al famoso Instagram Marketing.

Il successo di Youtube

Il famoso slogan di Youtube, “Broadcast Youtself” è la sintesi perfetta del successo del sito, oggi gli utenti sono miliardi ed è considerato il motore di ricerca numero due dopo il classico Google Search.

Un altro punto a favore di Youtube è che la condivisione dei video sui server è molto semplice, gratuito e permette di guadagnare, sia grazie alla pubblicità che alla visibilità che il portale può garantire a brand e prodotti.

C’è da dire che non tutti i video e gli utenti riescono ad emergere, oltre alle capacità di base, sono necessarie delle strategie social media marketing per Youtube ben precise e studiate.

Strategie di marketing Youtube

La prima cosa da fare è osservare attentamente la piattaforma Youtube e capirne il funzionamento, è risaputo che un video caricato può ricevere, oltre che ai commenti, i like e i dislike, lo scopo di un’azienda è quello di ricevere quanto più possibile commenti positivi e like, rispondendo con cortesia a quelli critici e negativi.

Sono proprio i commenti critici e negativi che fanno crescere, per cui non bisogna offendersi davanti a quest’ultimi ma cercare di capirne gli errori e intervenire affinché vengano risolti e migliorino l’esperienza dell’utente.

L’azienda deve produrre un video che abbia un titolo consono e accattivante, posizionarlo secondo le regole SEO, servirsi di Google AdWords per raggiungere il target di utenti desiderato, utilizzare tag e descrizioni appropriate e precise riuscire ad emergere tra i video correlati ad un determinato argomento, inoltre, si deve collegare l’account Google + del sito aziendale.

Come mettere in atto una strategia di marketing vincente?

Per una strategia di marketing vincente bisogna puntare sui contenuti, questi devono essere di qualità e proporre qualcosa di nuovo e originale, ci sono alcune tipologie di video che riscuoto maggiore successo sulla piattaforma e sono:

  • Video tutorial
  • Video che smuovono la sensibilità
  • Video sulle passioni ed hobby
  • Video di cose mai viste

In questo caso un’azienda deve cercare di produrre dei video che suscitano qualcosa negli utenti ma che restano coerenti con il proprio marchio, per esempio, un’azienda storica potrebbe puntare su un video che riassume un pò gli anni di lavoro, mentre una più giovane potrebbe fare un breve video per farsi conoscere focalizzandosi sulla struttura e organizzazione interna, mostrare i punti di forza del brand e i motivi per i quali bisognerebbe sceglierlo.

Attenzione a non creare dei video troppo lunghi, si stima che in media un video su Youtube dovrebbe durare non oltre i tre minuti, in quel breve tempo bisogna essere esaustivi e convincenti.

Inoltre, bisogna curare il canale del brand, creare video e playlist per temi, inserire un logo aziendale personalizzato e un’immagine di background per riflettere i valori e l’identità del brand.

L’importanza di utilizzare i giusti tag

Non basta produrre un video e caricare sul canale Youtube per avere visualizzazioni, in particolare, se l’account è stato creato da poco si potrebbe far fatica a raggiungere molta utenza, per questo motivo bisogna prestare tanta attenzione alla scelta dei tag e alla compilazione della descrizione del video.

Scegliere i tag con gli argomenti giusti permette al video di andare a posizionarsi tra i video correlai di quel determinato argomento, in questo modo chi effettua una ricerca attraverso quello specifico tag potrà visualizzare anche il vostro video tra i tanti presenti su Youtube.

Per ottenere un buon posizionamento del video, bisogna anche fare una buona valutazione nella scelta del titolo e della descrizione, mettere in pratica tutti gli accorgimenti SEO del caso per riuscire a raggiungere un buon numero di utenza in poco tempo.

Puntare alla diffusione del video attraverso altri social network

Dopo aver realizzato il video e averlo caricato correttamente sul proprio canale, l’azienda dovrà fare il possibile per propagarlo e farlo arrivare a un maggior numero di utenti.

Utilizzare altri social network come Facebook, Twitter e Instagram può essere una mossa vincente, così come pubblicizzare il video nella pagine del brand, in gruppi tematici e altre piattaforme molto utilizzate sul web.

Se si riesce a far diventare il video virale il successo è assicurato, poiché un buon contenuto riceverà moltissime condivisioni spontanee e si propagherà nel web nel giro di poco tempo, portando nuovi potenziali clienti all’azienda.

Infine, non bisogna dimenticare di utilizzare strumenti come YouTube Analyticsper monitorare il rendimento del canale e dei video, tenendo sotto controllo metriche e rapporti aggiornati in tempo reale.

Si tratta di uno strumento particolarmente utile per le aziende che fornisce una moltitudine di dati, tra questi è possibile visionare il numero di visualizzazioni, le sorgenti di traffico e i dati demografici.

È possibile anche appoggiarsi altri tool esterni per monitorare le prestazioni dei video di Youtube, in rete se ne trovano diversi, gratuiti e pagamento, che sono in grado di fornire rapporti ampiamente dettagliati su ogni aspetto della pubblicazione e condivisione di un contenuto video sulla piattaforma di Google.

Leggi anche: Youtube per le aziende, come migliorare le vendite con Youtube Marketing

Comprare iscritti Youtube, consigli per scegliere il servizio migliore

Quado si tratta di migliorare e far crescere il proprio canale Youtube ogni strategia che mira all’aumento degli iscritti è ben accetta, per questo motivo comprare iscritti Youtube è una procedura che va tenuta in considerazione ed eseguita nel migliore dei modi

Comprare iscritti Youtube senza conoscere la loro reale qualità può portare a risultati disastrosi, lo scopo principale di questo metodo è quello di far accrescere il proprio marketing e arrivare al successo.

Per non fare scelte sbagliate, ci sono alcune valutazioni da fare prima di comprare iscritti su Youtube ma anche alcune considerazioni che portano a decidere se è il caso o meno di utilizzare questo servizio.

Come capire se si ha bisogno di iscritti Youtube?

Un video che ha poche visualizzazioni non viene visto da molti utenti, se i canali hanno pochi iscritti fanno particolare fatica a farsi notare, restando in disparte o nell’ombra per molto tempo.

Un video con tante visualizzazioni ha sicuramente un impatto maggiore e porta con sé molto traffico, questo perché un contenuto visto e condiviso fa scattare un circolo virtuoso che spinge gli utenti a considerare quel contenuto valido e interessante, nonché Youtube stesso, che gli darà maggiore visibilità.

A volte capita anche che alcuni utenti visualizzano un video notando l’elevato numero di visualizzazioni, chiedendosi il perché in tanti hanno deciso di aprirlo, insomma, anche a voi sarà capitato di scartare un video per le poche views, pensando che non fosse interessante a priori.

Per cui avere un buon numero di iscritti Youtube può diventare fondamentale se si vogliono alzare le visualizzazioni dei video e aumentare le condivisioni.

Cosa succede quando si apre un nuovo canale?

Quando si apre un nuovo canale bisogna partire con l’idea che non sarà così semplice raggiungere determinati obiettivi in poco tempo, per avere un buon numero di iscritti Youtube potrebbero trascorrere mesi, in questo caso chiedersi se comprare iscritti Youtube è una domanda lecita.

Sicuramente lo è, partire con un numero base di iscritti è fondamentale per dare spazio ai propri contenuti, per cui decidere di affidarsi a un servizio per l’incremento degli iscritti Youtube è la giusta soluzione.

Quando si acquistano iscritti e views su Youtubebisogna farlo con criterio, fare scelte consapevoli, non lasciarsi ingannare dalle offerte di pacchetti con numerosi iscritti a pochi euro, ma bisogna valutare la qualità del pacchetto.

La cosa fondamentale è che si tratti di iscritti Youtube reali che siano in grado di offrire un’azione positiva sul canale; è inutile spendere poco e avere migliaia di iscritti fasulli come si usa fare con i bot, che non fanno altro che aumentare il numero di visualizzazioni senza mandare visite vere.

Questo sistema non serve a nulla poiché gli iscritti e le visualizzazioni non sono reali, non siamo davanti a persone vere che interagiscono con commenti, like e condivisioni, contribuendo alla diffusione del video e dei contenuti. 

Comprare iscritti Youtube, come capire se sono reali?

Probabilmente è la domanda che vi ponete ogni volta che vi ritrovate davanti a un sito che vi offre la possibilità di comprare iscritti Youtube, la verità è che non si può sapere prima se stiamo prendendo iscritti e views reali o no.

Ci sono delle piccole accortezze che possono aiutare a capire se si sta per scegliere un servizio di qualità ed affidabile oppure no: la prima cosa da fare è verificare se ci sono recensioni di altri utenti che hanno già acquistato dei pacchetti e che hanno lasciato un commento in merito all’affidabilità e qualità del servizio.

Se non sono presenti recensioni, l’unica cosa è provare ad acquistare un pacchetto economico in modo da limitare i possibili danni nel caso il prodotto non sia affidabile, questa tecnica serve per capire, a fronte di un piccolissimo investimento, se possiamo affidarci o meno al servizio offerto dal sito che propone la vendita di iscritti e visualizzazioni.

Dove comprare gli iscritti Youtube?

Cercando in rete è possibile trovare tantissimi siti internet che offrono servizi di incremento iscritti e visualizzazione Youtube, anche sul nostro sito youtubevisualizzazioni.com è possibile acquistare uno dei tanti pacchetti a disposizione di iscrizioni a canale youtube.

Altrimenti, consultando i motori di ricerca è possibile trovare diversi siti italiani e stranieri che propongono varie offerte per incrementare visite, iscritti e like al canale.

Molti si chiedono se sia meglio acquistare iscritti italiani o stranieri, la verità è che bisogna prima capire il target e il pubblico a cui ci si rivolge e poi fare una scelta in base alle esigenze; se si vuole competere con altri canali italiani, sicuramente è meglio scegliere iscritti italiani.

Quanti iscritti Youtube comprare?

Per decidere il numero di iscritti Youtube da comprare bisogna prima decidere gli obiettivi da raggiunge in modo da avere ben chiaro dove arrivare.

Un canale nuovo ha pochi iscritti per cui sarebbe utile acquistare dei pacchetti di iscritti abbastanza consistenti in modo da creare una fan base interessante e attiva, che possa produrre condivisioni spontanee.

Se non si vuole investire fin da subito una grossa cifra, si può anche iniziare con un qualche migliaia di iscritti, la cosa importantissima è che siano mirati al proprio target e di qualità, che si tratti di utenti reali che creino interazioni e condivisioni e contribuiscano attivamente alla crescita del canale.

Per cui, comprare iscritti Youtube è sicuramente utile, soprattutto se ci si vuole far conoscere rapidamente sulla piattaforma e lanciare il proprio business.

Leggi anche: Ottieni iscritti Youtube velocemente con questi utilissimi consigli

Gli errori da evitare se si vuole avere successo su Youtube

Quando ci si iscrive a Youtube lo si fa con la speranza di sfondare e diventare famosi, ma bisogna tenere in considerazione diversi fattori, come quello dell’enorme concorrenza, per cui riuscire a farsi notare non è così semplice come si pensa.

Sono in tanti i youtuber che vogliono aumentare le visualizzazioni Youtube e gli iscritti al proprio canale, ma spesso commettono errori, anche banali, che portano al risultato opposto.

Hai aperto un canale su Youtube ma non riesci ad avere il successo che ti aspettavi? Alcuni errori, a volte banali, possono penalizzare l'intero lavoro, scopriamo cosa è meglio non fare.

In questa guida vedremo quali sono gli errori da evitare se si vuole avere successo su Youtube e raccogliere consensi e iscritti al proprio canale.

Avere un programma di pubblicazione

È importante avere un piano di programmazione della pubblicazione dei contenuti, ci sono canali che pubblicano tantissimi video ogni giorno, altri che si riducono a un paio all’anno, siamo a due estremi che non portano nessun tipo di beneficio.

Infatti, caricare troppi video non va bene, perché gli iscritti si ritrovano la home intasata dai contenuti e molti potrebbero decidere di rimuovere l’iscrizione al canale, inoltre, fare una un numero così elevato di video potrebbe far diminuire la qualità dei contenuti e degli argomenti trattati.

Dall’altra parte, fare solo un paio di video all’anno non aiuta a fidelizzare il pubblico e a costruirsi una rete di iscritti, perché le persone si dimenticheranno dell’esistenza del canale.

La soluzione giusta? Sta nel mezzo, come per tutte le cose. Non ci sono numeri precisi, molto dipende dal format, la cosa importante è non rinunciare mai alla qualità, più i video sono belli e più vengono apprezzati, un paio a settimana potrebbe essere la scelta giusta.

Scegliere un nome convincente e di impatto

Molti non ci danno la giusta importanza, ma scegliere il nome per il proprio canale Youtube è fondamentale, perché quella parola verrà associata al progetto, alla viso del creatore e ai video che saranno caricati.

Per cui, prima di aprire un canale, è bene pensare accuratamente al nickname da proporre al potenziale pubblico, cercando di trovare la parola che riassuma al meglio l’argomento principale del proprio progetto.

Dovrà essere un nome che gli utenti ricorderanno facilmente e che assoceranno subito al canale quando vedranno caricato un nuovo video.

La qualità dei video

La qualità dei video è fondamentale se si desidera che il pubblico apprezzi i contenuti pubblicati, infatti, uno dei principali successi è l’esperienza utente, si può anche realizzare un video interessante ma se non si capisce e non si vede bene, non servirà a molto.

Per cui, bisogna equipaggiarsi con delle attrezzature di qualità, va bene anche una normale telecamera in HD, che ha una risoluzione migliore.

Originalità dei contenuti

Nonostante l’impegno e la costanza nel pubblicare i video, non riuscite ad aumentare le visualizzazioni e gli iscritti a Youtube? Se trattate un determinato argomento e lo fate esattamente come fanno gli altri, perché una persona dovrebbe guardare proprio il vostro?

Se proprio non avete idee nuove, potete provare a guardare qualche format estero e prendere spunto, da cui provare poi a realizzare qualcosa di totalmente vostro.

Dare un impatto visivo al vostro brand

Pensate al vostro canale come fosse un brand, deve essere qualcosa di riconoscibile, in qualunque contesto, che sia su Youtube o su altri social network, ma anche un eventuale volantino o gadget, per cui largo alla fantasia, scegliendo dei font e dei colori che stiano bene tra loro, cerca uno stile e resta sempre coerente.

Per cui bisogna scegliere una copertina e utilizzarla su tutti i canali che si hanno a disposizione, solo così gli utenti riusciranno, nel tempo, ad associare ai contenuti il tuo brand.

Scelta dell’argomento

Esistono molti canali Youtube generalisti, che realizzano video di vario genere, trattando un po’ di tutto, dalla cronaca, allo sport, al cinema  e così via… Molti pensano che potrebbe essere una scelta utile per attirare pubblico di vari settori, in realtà si corre il rischio di essere molto dispersivi, su Youtube ci sono tantissimi canali del genere, per cui la soluzione migliore è scegliere un solo argomento e trattarlo, col tempo si diventerà un punto di riferimento in quel specifico settore con più possibile di successo.

Anche gli altri social sono importanti, Facebook in particolare

Facebook e tutti gli altri social network sono dei mezzi molto potenti per dare visibilità al canale Youtube, per questo motivo bisogna essere in grado di utilizzarli al meglio e sfruttarne al massimo le potenzialità.

Gestire una pagina Facebook non è molto difficile, ma ci sono alcune cose da sapere, in particolare, parliamo di EdgeRank, cos’è? Si tratta dell’algoritmo di Facebook che fa in modo che la portata dei contenuti non sia uguale a quella dei fan della pagina, parliamo di percentuali che vanno dal 3% al 15%, serve anche per evitare che nella home ci siano troppi contenuti uguali.

Per cui, se si vuole maggiore visibilità bisogna far aumentare l’Edgerank, per farlo si deve invogliare i fan ad interagire con i post, sembra troppo difficile?

In realtà non lo è, segui questi consigli:

  • Non postare troppi link
  • Pubblicate foto e video inediti
  • Scrivi qualcosa di divertente
  • Riporta qualche notizia
  • Avvia dei sondaggi

Perché evitare di postare troppi link? Perché solitamente non ottengono molta interazione ed abbassano la portata, per cui meglio puntare su altri tipi di contenuti, lo scopo è quello di ottenere tantissimi like e condivisioni.

Con questa pratica, si avrà maggiore visibilità su Facebook e quando verrà condiviso un link di un video da Youtube, verrà visto da più persone.

Vuoi saperne di più su come aumentare le visualizzazioni Youtube?

Leggi anche: Come aumentare le visualizzazioni Youtube

I migliori programmi per creare video su Youtube

Per avere successo con il proprio canale Youtube è importante creare dei video di qualità non solo a livello di contenuti ma anche per ciò che riguarda la risoluzione e gli effetti, in questa guida scopriremo quali sono i migliori programmi per creare video su Youtube, dei software che permettono la modifica di ogni aspetto del contenuto prima di metterlo in rete.

Si tratta di potente strumenti di editing con i quali è possibile tagliare o unire clip, aggiungere testo, musica di sottofondo, dissolvenze e tanti altri effetti che rendono il video più appetibile.

In rete ci sono tantissimi programmi realizzati a questo scopo, abbiamo cercare di riunire in questo articolo quelli che pensiamo essere i migliori per Windows, Mac e sul web.

Magisto

Magisto è uno strumento online di editing, si possono caricare solo 10 video, 10 foto o 1 GB di dati, la lunghezza complessiva del video non deve essere superiore ai 15 minuti, dopo aver effettuato l’upload, si può scegliere lo stile dell’editing e una colonna sonora.

Non è possibile tagliare, ritagliare o aggiungere del testo, per cui è consigliato a quegli utenti che vogliono solo aggiungere uno stile ai video senza ulteriori modifiche.

Wevideo

Anche Wevideo è un editor online gratuito, sono disponibili solo 2 GB di spazio di archiviazione per gli utenti e i video possono essere esportati fino a 720p.

L’interfaccia grafica è chiara e di facile comprensione anche per gli utenti meno esperti; i video possono essere ruotati, invertiti o ritagliati, inoltre, si possono aggiungere un’infinità di effetti che vengono applicati direttamente al video. Ci sono anche le transazioni per unire più video e foto insieme.

VideoPad Video Editor

VideoPad Video Editor è un programma per l’editing dei video molto semplice ed intuitivo, caratterizzato soprattutto per la sua facilità d’uso.

Anche se non dispone di molte funzionalità avanzate comprese in altri programmi di video editing, questo software include tanti tools per creare e modificare video, con la possibilità di aggiungere transazioni, effetti e importare filmati da modificare, sia dall’hard disk del pc che dalla fotocamera.

Loopster

Anche Loopster è un programma per computer interessante, anche se non ha tante funzioni per il montaggio del video, è comunque migliore di alcuni editing video online.

L’interfaccia grafica è ben fatta e lo fa sembrare un strumento professionale per l’editing, si può aggiungere testo, tagliare delle parti e lavorare con file audio, è possibile anche inserire transazioni.

Shotcut

Si tratta di un programma completo, anche se l’interfaccia grafica è un po’ più complessa, nato per la piattaforma Linux, non ha nulla da invidiare ai programmi a pagamento, ha davvero tutto ciò che serve per realizzare un video di qualità e professionale.

L’unico problema iniziale può essere la difficoltà di utilizzo, ma dopo un po’ apprendimento sarà semplice realizzare video di qualità.

 Video Toolbox

Video ToolBox è un altro strumento online per l’editing video totalmente gratuito, fornisce caratteristiche di base per un editing professionale, si possono tagliare o assettare verso il basso i video, ritagliare, unirne di diversi e aggiungere filigrana ad alcuni video più particolari.

Una soluzione molto interessante, adatta anche agli utenti Youtube meno esperti che vogliono cimentarsi con l’editing.

Black Magic

Il programma Black Magic è una soluzione completa, soprattutto se si deve modificare il colore delle immagini, la versione base offre tante funzionalità che vanno oltre la correzione delle foto.

Essendo uno strumento professionale richiede un periodo di apprendimento per capirne il pieno funzionamento, ma al termine si avrà tra le mani uno strumento potente con cui realizzare bellissimi video.

iMovie

Parliamo di uno dei software gratuiti più famosi in casa Apple, offre un livello base di editing video, per cui si possono fare ritagli, ruotare, unire e tagliare, è possibile modificare la velocità di una parte del video, il tutto avviene con dei suggerimenti dell’editor. Si possono selezionare dei modelli già presenti, ma sono poche le opzioni per modificare il testo e altri dettagli.

Windows Movie Maker

Impossibile non citare Window Movie Maker, che offre davvero tante funzioni di modifica del video, è possibile aggiungere anche la voce di narrazione sopra il video utilizzando il pulsante di registrazione integrato. Non sono, però, disponibili molti effetti e animazioni per i video.

Lightworks

Lightworks è uno dei programmi per l’editing di video più famosi in circolazione, si tratta di una soluzione destinata soprattutto agli utenti professionisti, l’interfaccia utente è semplice e funzionale. Disponibile sia nella versione gratuita che Pro, la differenza è che se si vogliono esportare video con risoluzione superiore ai 720p, sarà necessario acquistare la versione Pro.

 HitFilm

HitFilm è un ottimo programma che è utilizzato molto anche nell’ambito professionale, la versione gratuita contiene molte funzione della versione PRO, è possibile creare e modificare video e realizzare composizione complesse, con tanti effetti e transazioni.

Inoltre, permette di maneggiare e lavorare su video in 3D e correggere il colore delle immagini, due funzionalità molto utili per chi vuole fare editing avanzato.

Avidemux

Avidemux è un programma molto semplice da utilizzare, un software gratuito di video editing per gli utenti che non hanno troppe pretese, utile per effettuare alcune piccole modifiche, la loro caratteristica principale è quella di editare clip rapidamente.
Sono incluse le maggiori funzionalità del video editing, l’unico difetto è legato all’interfaccia grafica e all’organizzazione delle funzionalità, un po’ difficili da trovare, ma per il resto è sicuramente una buona soluzione per chi ha necessità di fare delle prove.

Leggi anche: Le migliori applicazioni per scaricare video di Youtube su Android

I migliori programmi per scaricare gratis video da Youtube su Pc

Youtube vanta milioni di video di ogni genere e il desiderio di averli sempre disponibili sul Pc senza bisogno del collegamento a internet è sicuramente forte, fortunatamente esistono alcuni programmi per scaricare gratis video da Youtube su PC.

Si tratta di software che in pochi minuti rendono disponibile il contenuto sull’hard disk, scaricandolo nel formato preferito, in modo da poterlo guardare tutte le volte che lo si desidera, anche su altri dispositivi.

 

Esistono anche molti servizi online per scaricare gratis video da Youtube, ma in questo articolo ci soffermeremo su quelli che riteniamo essere i migliori programmi in assoluto per il download dei video Youtube.

4k Video Downloader (Windows/Mac)

Questo software è disponibile per sistema operativo Windows e Mac OS X, permette di scaricare video da Youtube rapidamente e con semplici passaggi.

È possibile scegliere vari formati e risoluzioni di output, supporta anche i sottotitoli ed è in grado di scaricare in poco tempo anche intere playlist fino a un massimo di 25 video per volta.

Dopo aver eseguito l’installazione e lanciato il programma, ci si rende subito conto della semplicità dell’interfaccia grafica, per scaricare un video da Youtube non bisogna fare altro che incollare il suo indirizzo nell’apposito campo e poi scegliere il formato in cui scaricare il contenuto, usufruendo del menu a tendina e poi selezionare la risoluzione desiderata, infine, cliccare su Download.

 4k Video Downloaderda anche la possibilità di scaricare solo il file audio del video, in questo caso bisogna scegliere l’opzione Estrai audio dal menu a tendina in alto e sinistra e scegliere tra i formati disponibili.

Con questo programma è possibile scaricare gratuitamente anche video da Facebook, Vimeo e Dailymotion.

JDownloader (Windows/Mac/Linux)

JDownloaderè sicuramente uno dei migliori programmi per scaricare video da Youtube su Pc, totalmente gratuito e open source, presenta diverse funzionalità che lo rendono un software molto interessante.

Il suo scopo principale è quello di rendere possibile lo scaricamento di file da servizi come Rapidagator, Stream, MEGA e molti altri, del resto è molto famoso e utilizzato per scaricare film in streaming, ma permette anche di effettuare il download di video Youtube.

Dopo averlo scaricato e seguito i vari passaggi presenti sulla schermata di installazione, il programma si avvia e mostra un’interfaccia grafica pulita e ben strutturata.

Come funziona? Bisogna copiare gli indirizzi web che si vogliono scaricare da Youtube, solitamente JDownloader li cattura automaticamente e li aggiungi alla coda dei download a quel punto basta cliccare sull’icona Play in alto a sinistra per avviare il download.

La prima volta che si prova a scaricare un video, verrà chiesto di scaricare FFMpeg, un programma gratuito senza il quale JDownloader non potrà eseguire il download dei video da Youtube, per cui, accettare e installarlo, poi riavviare il software e proseguire con lo scaricamento dei video da Youtube.

Free Studio

Free Studio è un programma molto semplice da utilizzare, si tratta di una soluzione che racchiude tante piccole applicazioni dedicate alla gestione dei file multimediali.

Con questo software è possibile scaricare, modificare e convertire vari file, per cui si rivela uno strumento utile per varie operazioni, anche per scaricare gratis video da Youtube.

Al suo interno troviamo il tool Free YouTube Download, la sua interfaccia è molto essenziale, si presenta con un grande spazio vuoto in cui incollare gli indirizzi URL da scaricare, in basso è presente il tasto Convert per avviare il download. Una soluzione semplice e alla portata di tutti.

Freemake Video Converter

Freemake Video Converter è uno dei migliori convertitori di video per Windows, propone varie funzioni, tra cui la possibilità di scaricare video da Youtube, che poi possono essere convertiti al volo in vari formati.

Il programma è gratuito per alcune funzionalità, mentre se si vogliono scaricare video da Youtube bisogna sottoscrivere un piccolo abbonamento mensile; in questo caso lo segnaliamo ugualmente perché è uno strumento davvero completo, ma è consigliato solo a chi ha bisogno di funzionalità avanzate.

 aTube Catcher

aTube Catcher è un programma gratuito per scaricare video da Youtube senza troppe pretese ma che funziona in modo efficace, non ci sono fastidiose pubblicità, caratteristica tipica dei software gratis.

Viene garantito tutto ciò che serve per gestire i video e il loro scaricamento, permette di effettuare download da varie piattaforme e lo fa senza intoppi, l’unica pecca è il suo non essere proprio uno dei più veloci software di download.

Free Music & Video Downloader

Questo programma è un potente strumento che permette di scaricare tracce audio e video da Youtube e alter piattaforme di video sharing.

Il suo funzionamento è molto semplice grazie a un’interfaccia grafica pulita, all’interno è integrato un potente motore di ricerca dotato di filtri che permette di trovare video e brani musicali, per farlo basterà inserire le parole chiave, selezionare il portale da cui effettuare il download e avviarlo.  È disponibile il supporto al download multiplo e a Windows 10.

Ricordiamo che se vi scaricate file audio e video da internet coperti dal diritto d’autore, vi assumete la responsabilità dell’azione, poiché in Italia questo tipo di download è illegale, si raccomanda di farne un uso prettamente personale.

In questo articolo ci siamo limitati a citare alcuni dei migliori programmi per scaricare video da Youtube su Pc a puro scopo conoscitivo.

Vuoi sapere come scaricare gratuitamente video Youtube sul proprio dispositivo Android?

Leggi anche: Le migliori applicazioni per scaricare video di Youtube su Android

Le migliori applicazioni per scaricare video di Youtube su Android

Avete visto un video su Youtube che vi è piaciuto tanto e vorreste averlo sul vostro smartphone per poterlo rivedere senza collegarvi ad internet tutte le volte che desiderate? In questo articolo scopriremo quali sono le migliori applicazioni per scaricare video di Youtube su Android.

Si tratta di applicazioni che servono per archiviare i video nella memoria dello smartphone o nella microSD del dispositivo, molto semplici da usare, non richiedono particolari conoscenze, quindi alla portata di tutti.

Prima di iniziare, vi consigliamo di verificare che ci sia abbastanza spazio libero nella memoria del telefono, inoltre, bisogna utilizzare una connessione Wi-Fi, perché utilizzando la connessione dati si rischia di consumare il proprio pacchetto mensile in pochi minuti.

Inoltre, bisogna abilitare la possibilità di scaricare applicazioni da fonti esterne rispetto a Google Play, per farlo andiamo su Impostazioni > Sicurezza e poi impostare ON alla voce Origini sconosciute e dare OK.

TubeMate

TubeMate è un’applicazione molto semplice da utilizzare, per scaricarla bisogna collegarsi al sito ufficiale attraverso il browser dello smartphone  e premere su AndroidFreeware, verrà scaricato il file apk, dopo averlo lanciato, proseguire fine alla completa installazione dell’app.

Come funziona? Basta cercare il video di Youtube da scaricare usando il pulsante con la lente d’ingrandimento posto in alto a destra e avviare la riproduzione, selezionare l’icona della freccia verde, scegliere il formato e la risoluzione del filmato da prelevare e poi dare un tap su Download. Al primo utilizzo viene richiesto di installare MP3 Video Converter, che permette il corretto funzionamento di TubeMate, per cui è bene installarlo.

Tutti i video scaricati vengono salvati nella cartella Video del dispositivo.

YouTube Downloader

Con Youtube Downloader scaricare video è un gioco da ragazzi, per installarlo sul proprio dispositivo basta collegarsi al sito ufficiale e pigiare su Download latest build, scegliere il browser con il quale effettuare lo scaricamento, successivamente cliccare sul file apk e terminare l’installazione dell’app, seguendo le istruzioni sullo schermo.

Anche in questo caso, l’applicazione permette di cercare video di Youtube utilizzando una barra di ricerca, dopodiché si sceglie il formato e la risoluzione video e si confermare con un tap su Scarica qui.

Si possono visualizzare e riprodurre i filmati dalla scheda Dashboard dell’applicazione o nella cartella Download del dispositivo Android; inoltre, è possibile impostare una cartella preferita dove salvare i video scaricati, andando sul menu dell’app e pigiando sulla voce Scegli cartella standard.

SnapTube

SnapTube permette di scaricare video anche da altri portali come Facebook, Instagram e DailyMotion, per averla sul proprio smartphone, bisogna collegarsi al sito ufficiale e poi pigiare su Scarica, seguire le istruzioni a schermo fino a scaricare il file apk.

A questo punto, a download completato, procedere installando il file apk fino al completamento dell’operazione.

Per scaricare video da Youtube bisogna scegliere l’icona del portale che viene mostrata nella schermata iniziale dell’app, cercare il video che si desidera scaricare utilizzando l’icona a lente d’ingrandimento e pigiare sulla miniatura.

Quando il video viene riprodotto, toccare la freccia in basso a destra, scegliere il formato video e il download inizierà in automatico.

Tutti i video scaricati con questa applicazione vengono salvati nella cartella “Video”di Android.

TubeGod

TubeGod è un’applicazione molto leggera che permette di effettuare video da Youtube ma anche in formato mp3, per scaricarla bisogna collegarsi al sito ufficiale e scaricare il file APK, lanciarlo e seguire le istruzioni a schermo per completare l’installazione.

È possibile effettuare una ricerca  del video, decidere la qualità e il formato, oppure, scaricare soltanto l’audio in formato MP3, l’interfaccia è intuitiva, funzionale e leggera, adatta anche agli smartphone poco performanti.

VideoLoader

VideoLoader permette di scaricare rapidamente video da Youtube, si tratta di un’applicazione per Android ottimizzata, leggera e intuitiva, estremamente semplice da utilizzare.

Dopo aver scaricato il file apk dal sito ufficiale, basta avviarla, digitare nel box di ricerca il nome del video e avviare la ricerca, successivamente scegliere quello che si desidera, selezionare il formato e la qualità video e poi effettuare il download, i video saranno salvati nella cartella Download del dispositivo.

Droid YouTube Downloader

Droid Youtube Downloader è un’ app pratica che ha un’interfaccia non proprio moderna ma fa il suo lavoro nel migliore dei modi, il connubio  tra semplicità e completezza.

Dopo aver scaricato e installato il file APK, si può cercare il video utilizzando la barra di ricerca, l’app effettua la ricerca da YouTube e Dailymotion, mettendo a disposizione molti più risultati rispetto ad altre soluzioni.

È possibile anche solo scaricare l’audio in formato MP3 in alta o media qualità, in questo caso il brano sarà aggiunto automaticamente al proprio player musicale, mentre i video scaricati saranno visibili nella destinazione Video.

Le applicazioni per scaricare video di Youtube su Android che abbiamo proposto sono tutte gratuite, essendo proposte da siti esterni, non sono reperibili sul Google Play Store, dove solitamente vengono controllate per accertarsi che non siano presenti virus.

Per questo motivo, specifichiamo che le applicazioni proposte non sono controllate, in genere non presentano problemi e non contengono virus, ma non possiamo accertarlo con sicurezza, per cui, se decidete di installare sul vostro dispositivo Android, vi assumete la piena responsabilità di eventuali problemi o virus.

Leggi anche: I migliori 3 strumenti per creare playlist su Youtube

Le regole per creare un video di successo e aumentare le visualizzazioni sul proprio canale Youtube

Realizzare dei video da postare sui social network non è così semplice come si pensa, in primo luogo bisogna pensare a un contenuto valido da proporre e ottimizzare il risultato a seconda del canale che si sceglie per la sua diffusione.

È risaputo che i video sono il contenuto che crea maggiore engagement sui social network, in particolare su Youtube, per cui se si vogliono ottenere tanti like e avere maggiori visualizzazioni Youtube bisogna creare un filmato in grado di attirare l’attenzione degli utenti, in modo che siano invogliati a condividerlo e a diffonderlo, raggiungendo in breve tempo ottimi risultati.

Non avete idea di come creare un video di successo e aumentare le visualizzazioni Youtube? Continuando a leggere questa piccola guida, vi diremo quali sono le regole principale per realizzare dei video virali in grado di attirare like e condivisioni indipendentemente dal social network scelto per la sua diffusione.

Premettiamo che non c’è una soluzione unica e definitiva per creare video di successo da pubblicare sui vari social network, ma seguendo alcuni consigli è possibile avere un numero maggiore di probabilità che il video realizzato abbia successo.

1) RIPROPORRE CONTENUTI CHE HANNO OTTENUTO MAGGIORE RISCONTRO

Se non si ha un grande budget a disposizione per affidarsi a dei professionisti, la cosa migliore è studiare la piattaforma social e utilizzare un tema che sicuramente catturerà l’attenzione degli utenti, per capire gli argomenti che vanno per la maggiore è sufficiente fare una semplice analisi di Youtube e del social network scelto per la pubblicazione e scoprire quali sono i video che hanno ottenuto più visualizzazioni.

2) SCRIVERE UNA PICCOLA DESCRIZIONE DA SEGUIRE

Dopo aver deciso l’argomento del video da realizzare, occorre scrivere una breve descrizione che spiega come procedere durante la registrazione, sarà utile per avere una sorta di scaletta alla mano che facilità il lavoro di chi gira il contenuto.

3) SCEGLIERE LA PIATTAFORMA SOCIAL SU CUI PUBBLICARE IL VIDEO

In linea di massima un video di breve durata può essere pubblicato su Facebook, Youtube e Instagram, ma se pensiamo a un contenuto di un minuto, ci viene subito da pensare di postarlo su Instagram, questo perché ci sono dei video che è meglio pubblicare solo su alcune piattaforme social.

Per esempio, su Youtube hanno maggiore successo i filmati abbastanza lunghi che mostrano all’utente qualcosa, come le recensioni o delle guide, mentre su Facebook e Instagram si possono proporre contenuti più leggeri e vari per ottenere ugualmente un buon riscontro.

Per cui dopo aver individuato il tema e aver girato il video, scegliere il canale social su cui pubblicare è un passo importante, soprattutto per la post produzione.

4) LAVORARE SULL’ORIENTAMENTO DEL VIDEO

Infatti, la piattaforma influisce moltissimo sull’orientamento del video, su Youtube è opportuno pubblicare contenuti registrati in orizzontale, mentre su Facebook e Instagram in verticale.

Per cui avere le idee chiare fin da subito su dove pubblicare il video permetterà già in fase di registrazione di scegliere l’orientamento, oppure, in caso contrario, di lavorarci su con un software di video editing.

5) SCEGLIERE DEI COLORI RAPPRESENTATIVI DEL MARCHIO E UTILIZZARLI IN OGNI VIDEO

Se dovete produrre dei video per un brand o un’azienda, è importante scegliere colori e grafiche rappresentative e utilizzare in tutti i contenuti prodotti, questo è un modo per permettere all’utente di riconoscere con facilità il marchio.

6) USARE GRAFICHE ANIMATE

Dei filmati ben realizzati con contenuti speciali come grafiche animate e interattive attirano maggiormente l’attenzione degli utenti che sono predisposti a condividerli più facilmente.

Per ottenere questi effetti bisogna utilizzare dei software di video editing appositi, potrebbe farvi perdere un po' di tempo in più, ma vi assicuriamo che ne vale la pena.

7) MUSICA DI SOTTOFONDO

 Un buon video deve avere della musica di sottofondo, per poterlo fare bisogna acquistare i diritti della canzone scelta, esistono dei servizi appositi, ma se non avete un grande budget, potete anche rivolgervi a quei portali che permettono di scaricare delle musiche gratuite da utilizzare come sottofondo nei propri contenuti multimediali.

8) OTTIMIZZARE IL VIDEO PER LA PIATTAFORMA SOCIAL SCELTA

Prima di procedere alla pubblicazione del video, bisogna ottimizzarlo a seconda del social network scelto, che sia Youtube, Facebook o Instagram, è necessario rispettare i criteri di durata massima del filmato e di grandezza del file.

Il consiglio è quello di scegliere in anticipo la piattaforma social su cui pubblicare e realizzare un video ad hoc, oppure, se si desidera pubblicare lo stesso contenuto su più canali, lavorare a più versioni dello stesso.

9) SCEGLIERE IL TARGET DI RIFERIMENTO GIUSTO

Per creare un video di successo e aumentare le visualizzazioni Youtube, Instagram e Facebook è necessario scegliere accuratamente il target di riferimento, bisogna chiedersi quali sono le persone potenzialmente interessate a vederlo, per avere risposte consigliamo di utilizzare gli strumenti messi a disposizione dai vari social network per analizzare gli utenti e i loro interessi.

10) SEGUIRE L’ANDAMENTO DEL VIDEO

Dopo aver realizzato, ottimizzato e pubblicato il video sui social network è utile seguirne l’andamento, capire chi sono gli utenti interessati e che hanno contribuito a renderlo virale.

Grazie agli strumenti di insight è possibile scoprire sesso, età, lavoro, provenienza geografica e interessi di tutti gli utenti che hanno interagito sui post e tenere in considerazioni questi dati per realizzare al meglio i video successivi.

COME OTTENERE PIU’ VISUALIZZAZIONI YOUTUBE SUI VIDEO

Oltre a realizzare dei video di qualità e ottimizzati, per ottenere più visualizzazioni sul canale Youtube è possibile rivolgersi a delle soluzioni come quelle presenti sul nostro sito nell’apposita sezione dedicata all’aumento delle visualizzazioni Youtube.

In poco tempo è possibile ottenere molte views italiane sul canale e sui video pubblicati su Youtube, si tratta di utenti reali, interessati al proprio target e attivi che contribuiscono alla diffusione del contenuto attraverso like, commenti e condivisioni.

Leggi anche:

Come ottimizzare il profilo Youtube e aumentare le visualizzazioni

Acquistare mi piace Youtube e altri metodi per farsi notare

Aumentare le views Youtube: come fidelizzare gli utenti

SEO video Youtube, le cose da fare per avere più visualizzazioni

Quando si crea un video su Youtube bisogna dedicare molto tempo per la sua produzione e organizzazione, in modo che appaia al meglio ai tanti utenti che decidono di visualizzarlo, ma questo non basta, occorre concentrarsi anche sulla sua promozione, altrimenti si rischia di ricevere poche visite rispetto a quelle che ci si aspettava.

Parliamo di SEO video Youtube, di tutte quelle azioni che si devono compiere dopo il caricamento del video con lo scopo di far aumentare visualizzazioni Youtube del contenuto.

Aumentare visualizzazioni video Youtube, i consigli da mettere in pratica

Di seguito diamo alcuni consigli utili che se messi in pratica possono portare a un aumento concreto delle visite al canale di Youtube e delle visualizzazione ai propri video caricati.

Scegliere accuratamente i Tag dei video

I Tag influiscono tantissimo nella ricerca all’interno di Youtube ma anche in quella di Google, permettono di aumentare le possibilità che un video venga consigliato ad utenti compatibili con quel determinato argomento o che compaia nei related video.

Il consiglio è quello di inserire nel video un mix di tag specifici e generici, le parole chiave inserite come primi tag devono essere presenti anche nel titolo del video, in questo modo si rafforzerà il posizionamento.

Creare una miniatura accattivante

La miniatura dei propri video Youtube deve essere dalla grafica accattivante e ad alta risoluzione, minimo 1280x720 pixel, è un aspetto molto importante perché contribuisce ad aumentare o diminuire le probabilità che gli utenti clicchino sul video.

Bisogna che l’immagine di anteprima sia fedele ai contenuti del video ed evitare di inserirne di ingannevoli o contro il regolamento della piattaforma.

L’anteprima deve essere comprensibile ed efficace, soprattutto sui dispositivi mobili, inoltre, si deve prestare attenzione quando si condivide il video su Facebook, nel caso ci siano problemi di visualizzazione dell’anteprima è consigliabile usare Facebook Debugger.

Inserire le annotazioni

Le annotazioni aggiungono un testo alternativo del video e tengono alta l’attenzione del pubblico, poiché vengono comunicate delle azioni da compiere, come iscriversi al canale, guardare un altro video, chiedere un mi piace, lasciare un commento, visitare una pagina Facebook o altro.

Posizionare il video in primo piano

 L’ultimo video deve essere impostato come video in primo piano in alto nella pagina del canale, si può promuovere attraverso i “Contenuti in primi piano”, una funzionalità che permette di inserire automaticamente un’annotazione su tutti i video presenti nel canale per promuovere altri contenuti.

Trovare le parole giuste per una descrizione efficace

La descrizione informa il visitatore e l’algoritmo di Youtube sui contenuti del video, è utile aggiungere informazioni aggiuntive, prestando particolare attenzione alle prime tre righe della descrizione che saranno visibili sotto al video come una sorta di anteprima.

Per posizionare il video nei risultati di ricerca bisogna inserire in maniera naturale, le parole chiavi più importanti in maniera del tutto naturale.

Promuovere il video sui social network

Il solo Youtube non basta, per promuovere i propri video bisogna usare anche altri social network, questi permetteranno di aumentare le visualizzazioni del contenuto, grazie a condivisioni che potranno diventare dei nuovi fan.

Facebook è sicuramente la piattaforma più importante in cui promuovere i video, ma anche Instagram, Google Plus e Twitter sono delle buone risorse; può essere utilissimo cercare collaborazione con pagine fan che trattano lo stesso argomento e che aiutino a promulgare il video.

Bisogna pensare a un messaggio originale per condividere il contenuto sui social, qualcosa che attiri l’attenzione e incuriosisca, ogni giorno sui social vengono condivisi migliaia di video, bisogna dare dei motivi che spingano gli utenti a vedere proprio il vostro.

Promozione su siti web e blog

A causa dei social network, probabilmente si usa farlo di meno, ma anche pubblicizzare e pubblicare i video su siti web e blog pertinenti può essere utile, questa pratica contribuirà a far aumentare le visualizzazioni Youtube portando i lettori del portale a visitare il canale Youtube.

Inoltre, con questa pratica si sarà creato anche un link verso il video, una cosa molto importante ai fini del posizionamento.

Anche contattare altri blog e siti del settore a cui far pubblicare il proprio video può portare benefici in fatto di visibilità del video e posizionamento dello stesso.

Interagire con il pubblico

Non bisogna limitarsi a caricare un video e a promuoverlo, molto importante è l’interazione che si ha con i propri fans, bisogna prestare attenzione ai commenti e rispondere, il numero di commenti influenza la popolarità del contenuto, poiché un video che riceve tanti commenti, condivisioni e reazioni, viene favorito di più dai motori di ricerca.

Valutare con attenzione le proposte della concorrenza e fare di meglio

Youtube è una piattaforma con milioni di utenti e milioni di video caricati, riuscire a farsi notare è difficile ma non impossibile, bisogna studiare la concorrenza, vedere la loro proposta e trovare un modo nuovo, originale e diverso di proporre quell’argomento, bisogna dare un motivo agli utenti per scegliere il vostro video e non quello di un altro.

La qualità dei contenuti è sicuramente un fattore determinate per il successo su Youtube, un video poco interessante, che tratta di argomentazioni poco stimolanti non ha grande prospettive di successo, per cui bisogna valutare bene ciò che si decide di proporre e farlo nel migliore dei modi.

Leggi anche: Gli errori da evitare se si vuole avere successo su Youtube

SWJ WEB MARKETING SL- ESB76252238 - Acquista visualizzazioni Youtube - Notizie Youtube - Termini condizioni Privacy e Policy Cookie - Site Map - Powered By Joomla
INFO E ASSISTENZA 055.7478543 (UFFICIO) - 342.8610009 (CELL)

HOME

HOME

ACCOUNT
Marketing SEO Whatsapp